Simone Gonano dai Mobilieri al Cercivento

Sono davvero pochi gli affari conclusi negli ultimi giorni. A fronte di tantissime chiacchiere (che poi quasi sempre rimangano … tali) gli acquisti rimangono solo dei progetti. Uno dei colpi più clamorosi lo ha messo a segno il Cercivento che si è assicurato il portiere  Simone Gonano dai Mobilieri. Dopo aver perso Omar De Infanti (passato all’Ovarese) la squadra biancorossa aveva bisogno di un estremo difensore affidabile e di grande spessore e di certo Gonano ha queste caratteristiche. A Sutrio, allora, si punterà su Antonello Baron, che ha confermato la sua disponibilità. Al Real, invece, più che pensare ad acquistare giocatori, si sta facendo di tutto per trattenere quelli che ci sono: Luca Zammarchi, Stefano Coradazzi e Marvin Matiz, infatti, vorrebbero tornare nella squadra del loro paese (rispettivamente Paluzza, Audax e Timaucleulis), mentre Veritti gradirebbe una sistemazione anche in squadre di categoria inferiore per trovare più spazio da titolare, soprattutto dopo che pare ci sia la volontà da parte di Stefano Vidoni di allungare almeno per un anno ancora la sua splendida carriera.
A proposito di bomber, un acquistone potrebbero averlo fatto la Pontebbana ed il Cavazzo: i biancazzurri dovrebbero aver chiuso per J. C. Bedi, la grande novità nell’Illegiana dello scorso anno. Colpo di scena a Cavazzo:  l’acquisto di Matteo Andriola (che in molti davano per concluso) è saltato ed allora la società viola ha chiuso per Mirco Burba, folletto classe 1989, proveniente dall’Ampezzo.  Ritornando alla Pontebbana, il nuovo portiere sarà Luca Allotta, nelle ultime stagioni all’Audax. Per chiudere con la Prima, il Castello ha preso Nadalin, lo scorso anno a Timau. Nadalin è un centrocampista molto duttile, con forti connotati agonistici che spesso lo portano ad eccedere dal punto di vista comportamentale: ma il giocatore è di quelli tosti!
In Seconda, due ottimi colpi li mette a segno la Moggese, che si assicura Simone Romanin (cavallo di ritorno dall’Ardita) e Federico Giorgis, che ha deciso di chiudere la sue esperienza a Gemona, sponda Campagnola. L’Amaro si assicura le prestazioni di Bazzetto tra i pali e prende anche il giovane Davide Screm dal Cavazzo.  Una breve puntatina in Terza, per parlare di Ardita e Val Fella. La squadra di Forni Avoltri sta cercando in tutti i modi di trattenere sulla propria panchina Maurizio “Micio” Romanin, mentre il presidentissimo del Val Fella Bulfon sta cercando elementi per allestire una formazione che riesca ad assicurare un minimo di continuità. L’ex giocatore di Comeglians ed Ardita Andrea Stua potrebbe essere il primo ad arrivare alla corte di Bulfon che nel frattempo è alla ricerca di un campo sportivo per le partite interne. Si parla dell’impianto de L’Aser di Gemona, dopo essere stata definitivamente scartata l’ipotesi Montenars. Si muove anche il Malborghetto: dall’Amaro arriva Riccardo De Agostini (sfortunatissimo la scorsa stagione quando si fece male quasi subito), mentre  altre due novità potrebbero essere  Claudio Basello (l’ultima volta che passò da quelli parti era il 2002 ed il “Malbo” vinse lo scudetto …) e William Iob.